Legge Bilancio. Mandelli (Fi): “Serve vera riduzione tasse”

Questa per il vicepresidente della commissione Bilancio di Palazzo Madama l’unica strada da percorrere per far riprendere i consumi e aiutare la gente ad avere più soldi in tasca

A cura di Redazione Farmalavoro

“Occorre mettere le aziende in condizione di lavorare in maniera più snella, anche sotto il profilo burocratico. Ma soprattutto serve una vera diminuzione delle tasse”. Questa la direttrice lungo la quale dovrà muoversi la prossima legge di Bilancio, secondo quanto dichiarato dal vicepresidente della commissione Bilancio del Senato, Andrea Mandelli (Fi), al Velino.
 
“Abbiamo speso miliardi di euro per invogliare le aziende ad assumere ma non c’è bisogno di un incentivo una tantum che droghi la ripresa come il bonus erogato dal governo. Se vogliamo far riprendere i consumi e aiutare la gente ad avere più soldi in tasca, l’unica strada percorribile è la diminuzione delle tasse – spiega il parlamentare azzurro al Velino -. Da quello ho sentito dire da Renzi, mi pare che c’è tanta carne al fuoco, forse troppa: l’aiuto ai lavoratori autonomi, rivedere le pensioni minime, lo sblocco dei contratti per la Pubblica amministrazione e ovviamente il terremoto”. Un eccesso di aspirazioni, secondo Mandelli: “Sono curioso di vedere come tutto questo sarà esplicitato nei numeri e come si potranno conciliare tutti questi obiettivi, visto che l’Istat dice che non stiamo crescendo e che probabilmente non riusciremo a ottenere il Pil previsto”.

 

www.ilfarmacistaonline.it

To top