Farmaceutica. Un italiano tra i vincitori del Grant for Growth Innovation 2016

La consegna dei premi è avvenuta in occasione del 55° Congresso ESPE (European Society for Paediatric Endocrinology)

A cura di Redazione Farmalavoro

Merck annuncia oggi i vincitori del Grant for Growth Innovation (GGI) 2016. I nomi dei vincitori sono stati annunciati ieri sera a Parigi nel corso di una cerimonia di premiazione organizzata da Merck durante il 55° Congresso ESPE a Parigi, in Francia. L’azienda farmaceutica sostiene i pionieri della ricerca innovativa nel campo della crescita attraverso il premio Grant for Growth Innovation. Identificare e sostenere ricercatori lungimiranti nel campo della crescita fa parte della strategia scientifica di Merck di creare una piattaforma che renda possibile l’innovazione.
 
“Siamo entusiasti dell’elevata qualità e della visione dei ricercatori ai quali sono stati assegnati i premi. Siamo anche consapevoli che, nonostante i progressi nel trattamento e nella gestione dei disturbi della crescita, c’è ancora l’esigenza di migliorare la comprensione di queste patologie, per affrontare al meglio gli aspetti clinici che ancora necessitano di risposte. Non vediamo l’ora di vedere i risultati di questi progetti” ha dichiarato Steven Hildemann, Global Chief Medical Officer and Head of Global Medical and Safety del business Biopharma di Merck.

Il premio ha ricevuto 38 candidature, provenienti da 20 diversi Paesi, che sono state esaminate da un Comitato di Direzione Scientifico composto da cinque endocrinologi e da ricercatori di fama internazionale. A seguito di un rigoroso processo di selezione, sono stati assegnati tre premi a progetti innovativi finalizzati a migliorare la conoscenza nel campo della crescita. I progetti vincitori provengono da Australia, Italia e Brasile, e sono i seguenti:
 
Andrew J. Brooks
University of Queensland Diamantina Institute, Brisbane, Australia
Project: Targeting the transmembrane domain of the growth hormone receptor to develop new drug classes addressing unmet needs in treatment of growth hormone disorders

Antonio Cittadini, MD, PhD
Federico II University, Naples, Italy
Project: Treatment of growth hormone deficiency associated with chronic heart failure: A randomized, double-blind, placebo-controlled study
 
Alexander Augusto de Lima Jorge, MD, PhD
University of São Paulo Medical School, Brazil
Project: Growth hormone and estrogen pharmacogenetics in patients with Turner syndrome

 

www.ilfarmacistaonline.it

To top