18.Oct.2021

Boom tamponi. Fofi: “Il sistema sta tenendo grazie ai farmacisti di comunità”.

"L’introduzione dell’obbligo del green pass per l’accesso ai luoghi di lavoro poteva determinare gravi difficoltà in tutto il paese: se questo non è accaduto lo si deve all’impegno dei farmacisti di comunità, che hanno affrontato una situazione che non ha precedenti in Europa, quando nel giro di tre giorni il numero dei test eseguiti è più che raddoppiato", così la Fofi in una nota.

"In tutto il paese, anche nelle aree più industrializzate e nelle altre in cui più forte è stata la richiesta - prosegue la Fofi - i cittadini non vaccinati hanno potuto accedere ai tamponi rapidi in modo ordinato. La Federazione degli Ordini dei Farmacisti Italiani ringrazia tutti i colleghi che si stanno prodigando anche in queste ore: attuando l’orario continuato, prevedendo aperture straordinarie anche domenicali per effettuare i test su appuntamento, aumentando la presenza del personale".

"Uno sforzo organizzativo che non ha comunque impedito ai farmacisti di continuare ad assicurare la normale assistenza. Ma è proseguita anche l’opera di informazione verso il pubblico - sottolinea ancora la Fofi - che sicuramente ha contribuito all’aumento delle prime dosi registrato in questi giorni. Anche in questa circostanza si è dimostrato il valore della presenza capillare di farmacisti sul territorio, della loro capacità di rispondere all’evolversi delle richieste in tempi brevissimi, come peraltro è sempre accaduto in questi mesi di emergenza pandemica".

"La Federazione è convinta che il Governo, nell’attuare la riprogettazione dell’assistenza di prossimità, non potrà che attribuire ai farmacisti italiani quel ruolo centrale sul territorio che hanno dimostrato di saper svolgere al servizio della collettività", conclude la nota.

 

Fonte: IlFarmacistaOnline

altre news