24.Mar.2021

Covid. Federfarma servizi: “Bene Governo, pronti a supportare farmacie nella vaccinazione”

“E’ un importante riconoscimento della professionalità del Farmacista che in questo lungo e faticoso anno pandemico ha dimostrato il valore socio-sanitario della sua presenza sul territorio. Il Governo ha evidenziato grande sensibilità verso l’esigenza di procedere velocemente nella vaccinazione e sicuramente avere 19.000 presidi a disposizione per farlo rappresenta una risorsa preziosa per il Sistema Sanitario del nostro Paese”.

Così il Presidente di Federfarma Servizi, Antonello Mirone, commenta la misura contenuta nel Decreto sostegni che consentirà ai farmacisti di effettuare vaccinazioni contro il Covid anche senza la supervisione di un medico.

Le Aziende di Distribuzione di proprietà dei Farmacisti sono pronte a supportare le Farmacie in questa grande opportunità di prossimità per la popolazione e Federfarma Servizi conferma nuovamente la loro disponibilità a distribuire i vaccini su tutto il territorio nazionale.

“In questa emergenza abbiamo continuato a rappresentare un punto di riferimento costante e affidabile per le Farmacie e per tutti gli operatori sanitari, con la serietà e l’impegno che da sempre contraddistingue il servizio pubblico cui siamo chiamati normativamente come distributori intermedi” aggiunge il Presidente Mirone.

"In questo momento storico, già particolarmente complesso, è fondamentale che la collettività affronti nel modo migliore l’urgenza della vaccinazione e poter contare su una filiera certificata, che segue le Buone Pratiche di Distribuzione nel suo agire quotidiano, è un’imprescindibile garanzia per la sicurezza e la tranquillità sociale. Le nostre Aziende stanno già dimostrando in alcune Regioni quanto sia fondamentale il nostro comparto nell’assicurare la corretta distribuzione dei vaccini. Siamo pronti a dare ancora una volta il nostro contributo alla tutela della salute pubblica, collaborando attivamente a soddisfare le aspettative del Governo e le speranze della popolazione” conclude Mirone.

 

Fonte: IlFarmacistaOnline

altre news