Veicolare il curriculum

 

Per affrontare la ricerca di lavoro hai a disposizione diversi mezzi: impara a sceglierli e abbinarli correttamente secondo ciò che stai cercando e comunque non accantonarne mai definitivamente nessuno perché le aziende, a seconda delle loro particolari esigenze, possono muoversi in diversi modi per cercare i migliori candidati. Di seguito una descrizione dei principali canali per la ricerca di lavoro. 

 

1) Agenzie per il lavoro

Le agenzie per il lavoro si distinguono in:

  • Agenzie di somministrazione: forniscono alle aziende risorse selezionate per attività prevalentemente a tempo determinato. Molte realtà hanno anche una divisione “permanent” per posizioni a tempo indeterminato. Per fruire dei servizi offerti da questo tipo di agenzia è necessario inviare il proprio CV o in risposta a ricerche in corso o come autocandidatura per essere inseriti nei loro data base e contattati in caso di corrispondenza dei requisiti con attività ricercate. 
  • Agenzie di ricerca e selezione: lavorano su incarico delle aziende, su fasce ampie di impiego, da quelle operative (operai e impiegati di livello esecutivo) a quelle direttive, fino al livello Quadro/prima dirigenza. Raccolgono i CV attraverso gli annunci, le candidature inviate spontaneamente ai loro siti web, i loro database costruiti nel tempo con relazioni dirette e segnalazioni, e si espongono direttamente sui mezzi “social”. 
  • Società di head hunting: generalmente attivano i contatti del proprio network e individuano candidati di alto livello manageriale senza pubblicizzare in alcun modo la ricerca. Offrono inoltre consulenza all’azienda finalizzata a risolvere specifiche esigenze organizzative e di business, individuando candidati idonei a ricoprire una o più posizioni specifiche.

 

2) Career day 

I Career day sono un’importante strumento di orientamento e di ricerca del lavoro, organizzati da università o enti d’orientamento per creare un contatto diretto tra aziende e persone in cerca di lavoro. Si tratta di intere giornate dedicate all’incontro privilegiato tra studenti e aziende che, presso propri spazi e stand espositivi, accolgono i potenziali candidati, descrivono valori e mission aziendale e svolgono brevi colloqui conoscitivi. 

Questi eventi offrono la possibilità di presentare il CV e autocandidarsi, fare colloqui di selezione, partecipare a workshop, seminari, interviste, e tanto altro. Generalmente sono rivolti in particolare a laureandi e neolaureati, ma sono aperti a tutti. 

 

3) Internet: portali per la ricerca del lavoro

Farma Lavoro è un portale specialistico per l’incontro di domanda e offerta di lavoro nel settore farmaceutico. Come questo, ci sono altri portali dedicati a settori specifici e sono molto utili perché concentrano gli interessi di aziende e candidati su ruoli e posizioni con specializzazione nel settore (es. Greenjobs per le energie rinnovabili, Jobintourism nel settore turistico, StaffShop per il settore retail, etc.). 

Nei portali generalisti invece puoi trovare occasioni di lavoro di vario tipo, livello e settore perché le aziende pubblicano (solitamente a pagamento) gli annunci di lavoro per le posizioni vacanti. 

Ai candidati questi portali danno la possibilità di registrare il proprio curriculum, rispondere alle offerte di lavoro, ricevere job alert via mail o sms quando vengono pubblicati annunci in linea con il proprio profilo. Al momento della registrazione, solitamente vengono chieste informazioni di base, quindi il consiglio è di allegare sempre il tuo CV dettagliato.

Il successo di questi portali è dato dalla velocità di contatto tra aziende e candidati e la numerosità delle opportunità da valutare in tempo reale.

Inoltre ti segnaliamo i motori di ricerca, che sono degli assemblatori di informazioni che vengono raccolte sul web. Questo tipo di siti filtra per parole chiave, come ad esempio la sede di lavoro desiderata, il settore o il ruolo, e sono in grado di mostrare tutti gli annunci che corrispondono ai criteri impostati, presenti in tutto il web nel momento della ricerca (es. Job Crawler, Job rapido, etc.). 

 

4) Social network

Oggi il network è diventato social e sempre più spesso ci affidiamo a internet per gestire la rete dei nostri contatti professionali. In Italia, trovare lavoro tramite social network è meno frequente rispetto a quanto accade in altri paesi, ma negli ultimi anni la tendenza si è invertita.

Per quanto riguarda le relazioni professionali, Linkedin è la più grande piattaforma per il social network dedicata al lavoro e alla carriera, quella più usata in assoluto per il “social recruiting” (230 milioni di persone al mondo, più di 4.800.000 in Italia), seguita da Facebook e Twitter.

 

Usare Linkedin per cercare lavoro

LinkedIn è il posto ideale per entrare in contatto con professionisti provenienti da tutto il mondo, a cominciare dalle persone che si conoscono nella vita reale.

Dai compagni di scuola e di università, si aggiungono colleghi, ex colleghi e si espande la rete incontrando persone nuove attraverso i contatti esistenti, per creare rapporti che potranno, in futuro, tramutarsi anche in opportunità di sviluppo professionale.

LinkedIn non poteva diventare il sito mondiale di ricerca del lavoro senza una pagina dedicata alle offerte di impiego. La pagina delle offerte di lavoro è ricca di opportunità, con la presenza delle principali aziende.

Non solo è possibile utilizzare questa pagina per la ricerca di lavoro, ma LinkedIn mostra anche possibili occupazioni a cui si può essere interessati in base al proprio profilo e alla propria rete di connessioni.

La ricerca avanzata in LinkedIn è un'altra ottima caratteristica, che consente di essere più specifici o meno specifici nella ricerca.

Il tuo profilo LinkedIn: perché e come crearlo

Sul perché è presto detto: LinkedIn è uno strumento molto usato tra i selezionatori (aziende e società di ricerca e selezione) per cercare candidati. 

Più in generale, oggi è importante costruirsi un’identità online forte e seria. L’obiettivo è quello di ottenere una maggiore visibilità e aumentare le possibilità di avere occasioni di contatto per la ricerca di lavoro. Ecco allora che un profilo curato è fondamentale per raggiungere questi obiettivi.

Il profilo LinkedIn è qualcosa di diverso dal CV, più precisamente, è qualcosa di complementare. Deve contenere un estratto delle informazioni trattate più diffusamente nel CV (che è possibile allegare al profilo). Questo significa che il tuo profilo LinkedIn non è un CV online, ma uno strumento che mostra chiaramente il meglio della tua professionalità e invoglia i selezionatori ad approfondire, contattandoti per un colloquio.

Torna su