10 regole d'oro

 

  1. Arrivare puntuali è sinonimo di rispetto e interesse. Se hai un contrattempo e sei in ritardo avvisa immediatamente l’azienda.
  2. Abbigliamento consono al luogo di lavoro e attenzione ai particolari. 
  3. Estrapola le risposte dalla tua esperienza concreta, da fatti e realizzazioni, richiamando i risultati raggiunti, sempre in modo conciso (es. da progetti seguiti).
  4. Usa un linguaggio appropriato e rispettoso. Mai dare del tu all’intervistatore o dare troppa confidenza, nemmeno se lo fa lui. 
  5. Mostrati sicuro di te, ma allo stesso tempo desideroso di imparare in un ambiente stimolante. Mai essere supponenti o arroganti. 
  6. Informati sul business dell’azienda e dimostrarlo senza ostentare. 
  7. Motiva in maniera intelligente le scelte fatte, i cambiamenti di lavoro se numerosi o frequenti ed enfatizza l’apporto che potresti dare all’azienda. 
  8. Poni domande trasparenti e dirette sull’azienda e il ruolo. 
  9. Alla fine del colloquio viene sempre chiesto al candidato se ha domande da porre e sarebbe opportuno non fare scena muta o domande poco consone. Se non hai domande puoi dire che durante il colloquio ti sono stati chiariti i dubbi che avevi. 
  10. Scrivete un breve riassunto del colloquio. Finché il ricordo è ancora fresco, prendete nota delle risposte che ritenete essere andate meglio e di ogni domanda a cui avete dimostrato difficoltà nel rispondere.