31.May.2018

World No Tobacco Oms 2018. “Più consapevolezza su correlazione tra fumo e malattie cardiache”

Ogni anno, il 31 maggio, l'Oms e i suoi partner celebrano il World No Tobacco Day (WNTD), evidenziando la salute e altri rischi associati all'uso del tabacco, e sostenendo politiche efficaci per ridurre il consumo di tabacco.

L'obiettivo di World No Tobacco Day 2018 è "Tabacco e malattie cardiache".

La campagna intende aumentare la consapevolezza su:
- collegamento tra tabacco e cuore e altre malattie cardiovascolari (CVD), tra cui ictus, che combinati sono le principali cause di morte nel mondo;
- azioni e misure attuabili che il pubblico chiave, compresi i governi e il pubblico, può adottare per ridurre i rischi per la salute del cuore posti dal tabacco.
La Giornata mondiale senza tabacco 2018 coincide con una serie di iniziative e opportunità globali per affrontare l'epidemia di tabacco e il suo impatto sulla salute pubblica, in particolare nel causare la morte e la sofferenza di milioni di persone a livello mondiale.
Queste azioni comprendono le iniziative globali Hearts e RESOLVE supportate dall'Oms, che mirano a ridurre le morti per malattie cardiovascolari e migliorare l'assistenza e la terza riunione ad alto livello dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite sulla prevenzione e il controllo delle malattie non trasmissibili, che si terrà nel 2018.

World No Tobacco Day 2018 si concentrerà sull'impatto che il tabacco ha sulla salute cardiovascolare delle persone in tutto il mondo.

L'uso del tabacco è un forte fattore di rischio per lo sviluppo di malattie coronariche, ictus e malattie vascolari periferiche.

Nonostante i noti danni del tabacco alla salute del cuore e la disponibilità di soluzioni per ridurre la morte e le malattie correlate, la conoscenza tra le grandi sezioni del pubblico che il tabacco è una delle principali cause di CVD è bassa.

Le malattie cardiovascolari (CVD) uccidono più persone di qualsiasi altra causa di morte in tutto il mondo, e l'uso di tabacco e l'esposizione al fumo di seconda mano contribuiscono a circa il 12% di tutte le morti per malattie cardiache. L'uso del tabacco è la seconda causa principale di CVD, dopo l'ipertensione.

L'epidemia di tabacco globale uccide più di 7 milioni di persone ogni anno, di cui quasi 900.000 sono i non fumatori che muoiono di respirare fumo passivo. Quasi l'80% degli oltre 1 miliardo di fumatori in tutto il mondo vive in paesi a basso e medio reddito, dove il peso delle malattie e della morte legate al tabacco è più pesante.

Le misure dell'Oms MPOWER sono in linea con la Convenzione quadro dell'Oms sul controllo del tabacco (FCTC dell'OMS) e possono essere utilizzate dai governi per ridurre l'uso del tabacco e proteggere le persone dalle malattie non trasmissibili.
Queste misure includono:

    M onitor l'uso del tabacco e le politiche di prevenzione;
    P roteggere le persone dall'esposizione al fumo di tabacco creando luoghi pubblici al chiuso completamente senza fumo, luoghi di lavoro e trasporti pubblici;
    O fferta: contribuire a smettere di fumare (sostegno coperto dalla copertura dei costi, compreso un breve consiglio da parte di operatori sanitari e linee di smistamento nazionali gratuite);
    W arn (avviso) sui pericoli del tabacco mediante l'attuazione di pianura imballaggio / standardizzato, e / o grandi avvertenze sanitarie grafiche su tutti i pacchetti di tabacco, e l'attuazione di campagne mediatiche efficaci anti-tabacco che informano il pubblico circa l'uso danni del tabacco e l'esposizione al fumo di seconda mano .
    E nforce (imporre) divieti completi sulla pubblicità, la promozione e la sponsorizzazione del tabacco.
    R aise (aumentare) le tasse sui prodotti del tabacco e li rendono meno conveniente.





World No Tobacco Day 2018 mira a:
- Evidenziare i legami tra l'uso di prodotti del tabacco e cuore e altre malattie cardiovascolari.
- Aumentare la consapevolezza all'interno del pubblico più ampio sull'uso del tabacco da impatto e sull'esposizione al fumo passivo sulla salute cardiovascolare.
- Fornire opportunità per il pubblico, i governi e gli altri a prendere impegni per promuovere la salute del cuore proteggendo le persone dall'uso dei prodotti del tabacco.
- Incoraggiare i paesi a rafforzare l'attuazione delle comprovate misure di controllo del tabacco di MPOWER contenute nell'FCTC (la convenzione quadro contro il tabacco) dell'Oms.

L'intervento del commissario Ue Andriukaitis

Anche Vytenis Andriukaitis, Commissario europeo per la Salute e la sicurezza alimentare, è intervenuto in occasione della Giornata mondiale senza tabacco. La percentuale di fumatori nell’Ue dal 2014 a oggi è rimasta stabile al 26% aumentata invece  dal 25% nel 2014 al 29% nel 2017 la percentuale di fumatori tra i giovani fra i 15 e i 24 anni.
"Il consumo di tabacco - ha detto - resta la principale causa di malattie croniche e morte evitabile nell’Ue.   Secondo le statistiche sulla mortalità nell’Ue dovuta al cancro al polmone, che è la tipologia di cancro maggiormente associata al fumo, nel 2015 i decessi sono stati 273.400; 273.400 morti di troppo. C’è chi ha perso un figlio, un genitore, un fratello, una sorella o un amico. Il cancro al polmone rappresenta un quinto di tutti i decessi per cancro. Il tabacco è anche un grave fattore di rischio per molte altre forme di cancro e per altre gravi patologie, come le malattie cardiovascolari".   Andriukaitis si è detto preoccupato che la percentuale di fumatori nell’Ue dal 2014 a oggi sia rimasta stabile al 26% e che la percentuale di fumatori tra i giovani fra i 15 e i 24 anni, sia aumentata dal 25% nel 2014 al 29% nel 2017.   "Uno degli obiettivi principali della nuova Direttiva sui prodotti del tabacco (DPT) - ha aggiunto -  che è diventata pienamente applicabile nell’Ue due anni fa, è rendere i prodotti del tabacco meno attraenti per i giovani. La crescente popolarità proprio tra i giovani di nuovi prodotti come le sigarette elettroniche è fonte di grande preoccupazione. Abbiamo compiuto passi importanti per una migliore protezione della salute dei cittadini dal consumo di tabacco, in particolare con l’attuazione della direttiva sui prodotti del tabacco e della direttiva sulla pubblicità del tabacco".   "Il 6 maggio di quest’anno - ha proseguito - abbiamo raggiunto un traguardo fondamentale con l’entrata in vigore del sistema di tracciabilità e rintracciabilità dell’Ue, che ci ha resi la prima giurisdizione a livello mondiale ad aver posto in essere il quadro giuridico necessario per combattere il commercio illecito di tabacco. Nel maggio 2020 entrerà in vigore anche un divieto sulle sigarette al mentolo. Alla fine dell’anno scorso abbiamo inoltre avviato l’azione comune contro il tabagismo alla quale abbiamo destinato quasi 2 milioni per aiutare gli Stati membri ad attuare la DPT nei prossimi tre anni".   "Anche le organizzazioni non governative  - ha concluso - possono svolgere un ruolo importante, ed è per questo che lo scorso aprile ho annunciato il premio dell’Ue per la salute destinato alle ONG, per mettere in evidenza le iniziative delle ONG internazionali, europee, nazionali o regionali che più delle altre hanno contribuito sensibilmente a prevenire il consumo di tabacco tra i cittadini dell’Ue. Il termine per la presentazione delle candidature è il 15 giugno 2018 e consegnerò il premio a novembre. Durante l’esercizio della professione medica, sono stato testimone dei gravi danni alla salute causati dal consumo di tabacco e so quanto sia importante affrontare il problema da tutte le angolature. Dobbiamo tutti intensificare gli sforzi» conclude il Commissario «volti ad informare, educare e proteggere i cittadini dagli effetti nocivi del tabacco".

 

www.ilfarmacistaonline.it

altre news