Famiglie professionali nel settore farma

 

Le famiglie professionali sono cluster di ruoli che operano in ambiti professionali omogenei per competenze e attività/processi aziendali presidiati. 

Di seguito le principali famiglie professionali per laureati in Farmacia e CTF nel settore farma e le figure professionali più diffuse. 

 

Sales

È l’area aziendale che segue gli aspetti commerciali del prodotto. Presidia l’organizzazione, la gestione della rete di vendita e della distribuzione. Coordina gli agenti e i venditori e si occupa della gestione amministrativa e del servizio post vendita. 

Le figure professionali di interesse per un laureato in Farmacia possono essere:

  • Informatore Scientifico: si reca presso i medici, le ASL o presso i centri specializzati a presentare loro il prodotto farmaceutico dell’azienda produttrice. Si occupa anche di farmacovigilanza, quindi deve raccogliere e trasmettere all’impresa e al Ministero tutte le informazioni riguardanti eventuali effetti collaterali del farmaco;
  • Key Account Manager: è sostanzialmente il responsabile delle attività commerciali verso i clienti di maggior rilevanza. Una delle funzioni più importanti di questo profilo è l’analisi dei clienti potenziali, delle loro caratteristiche e dei profitti che l’impresa potrà, a breve o lungo termine, trarre da essi. 
  • Area Manager: il ruolo ha come obiettivo principale lo sviluppo del territorio assegnato in linea con le politiche aziendali attraverso l’analisi di mercato, la formulazione di piani di azione e strategie commerciali, la gestione degli aspetti economici e del coordinamento di risorse commerciali dedicate;
  • Sales Manager: si occupa di promuovere prodotti e servizi in un’area territoriale assegnata, in sintonia con le politiche commerciali dell’azienda. 

 

Marketing

Compito specifico della funzione Marketing è quello di definire strategie per:

  • identificare i consumatori finali di un prodotto o di un servizio;
  • posizionare l'azienda attraverso l'analisi della concorrenza e delle realtà che operano nello stesso mercato;
  • aumentare la redditività dell'impresa attraverso strumenti di marketing mix (prodotto, prezzo, distribuzione, promozione, pubblicità). 

In aziende chimico-farmaceutiche le figure professionali di interesse per un laureato in Farmacia possono essere:

  • Product Manager: è la figura professionale che si occupa di pianificare e coordinare le attività di marketing relative a un brand (marchio), un prodotto o a una linea di prodotti. Decide le caratteristiche distintive del prodotto, definisce le strategie di comunicazione e il prezzo;
  • Brand Manager: ha la responsabilità di sviluppare ed implementare attività volte ad accrescere l'immagine positiva di un prodotto. Crea, implementa e gestisce il piano di produzione di una linea di prodotti. 
  • Trade Marketing Manager: si occupa di pianificare e controllare la distribuzione dei prodotti attraverso tutti i canali di distribuzione. Definisce a livello strategico le politiche di trade marketing e sviluppa il marketing operativo sul territorio. Si tratta di una figura sempre più rilevante nelle aziende farmaceutiche, poiché stiamo assistendo allo sviluppo di nuovi comportamenti d’acquisto e pertanto nuovi canali di distribuzione devono essere studiati ed implementati (on line, grande distribuzione, etc.);
  • Direttore Marketing: è a capo della funzione marketing e ha il compito di indirizzare e coordinare tutto il team operativo in base alle strategie e agli obiettivi aziendali.

 

Production

La struttura del comparto produttivo di un’azienda può variare anche significativamente in relazione alle sue dimensioni. Nelle imprese medio-piccole, è costituita da uno o più reparti e magazzino, mentre nelle imprese più grandi si compone di una Direzione di produzione (strategico-manageriale) e di una Direzione di stabilimento (reparto operativo). 

Le figure professionali più significative della Direzione di produzione sono:

  • Gestore dei processi produttivi: si occupa della gestione delle fasi di produzione del prodotto, dall’ideazione alla sua immissione sul mercato. La produzione di farmaci richiede oltre ai requisiti tecnici e di processo anche il rispetto di fattori particolari connessi alla purezza e alle norme GMP (Good Manufacturing Practice).
  • Project Manager: figura responsabile della pianificazione, organizzazione, controllo e monitoraggio dei processi produttivi svolti in stabilimento.

 

R&D (Research & Development)

La ricerca di base è l'attività sperimentale o teorica sviluppata per acquisire nuova conoscenza su fenomeni fondamentali, iniziata senza la previsione di una sua particolare applicazione. Negli ultimi anni in Italia l'attività di ricerca di base è stata ulteriormente suddivisa, da un punto di vista programmatico ed operativo, in:

  • Ricerca di base libera: trae origine dalle indicazioni e dalle proposte degli stessi ricercatori e viene svolta quindi senza un obiettivo preordinato; 
  • Ricerca di base strategica: caratterizzata dalla predeterminazione del settore di attività e con prospettive applicative di breve/medio periodo. 

La figura professionale principale di quest’area è il Ricercatore farmaceutico. Egli sviluppa e diffonde nuove conoscenze in ambito farmacologico, formula e progetta nuovi farmaci e migliora quelli esistenti.

Attività tipiche sono la definizione del progetto di ricerca e la pianificazione delle attività, l’individuazione del “bersaglio farmacologico” (elemento o meccanismo biologico su cui intervenire per modificare il percorso della malattia), l’identificazione dei “composti guida”, la verifica delle proprietà terapeutiche del composto, l’esplorazione delle sue caratteristiche, la valutazione dell’eventuale tossicità e la sperimentazione preclinica.

 

Quality assurance

È un settore, quello del controllo qualità, che fino a pochi anni fa deteneva il primato per numero di assunzioni su quasi tutto il territorio nazionale. Insieme al reparto produzione offre ancora opportunità lavorative concrete e grandi possibilità di crescita. 

Accanto alle linee produttive, esiste tutto il controllo qualità sia a livello di processo, che nelle materie prime e sui processi post-produttivi. In effetti il termine Assicurazione Qualità viene usato per descrivere un'ampia serie di attività volte a prevenire problemi di affidabilità e qualità

La figura professionale principale in questo ambito è il Responsabile Quality Assurance. Coordina i servizi e le direzioni coinvolte nella fabbricazione dei prodotti farmaceutici, per garantire il controllo e l'efficienza del sistema di qualità. Verifica che si prendano gli accordi più appropriati per l'impiego delle materie prime e dei materiali di confezionamento e che vengano eseguiti i controlli sui semilavorati durante il processo produttivo, in modo da verificare l'adeguatezza dei prodotti alle norme di immissione in commercio dei medicinali.

 

Regulatory affairs

Questa funzione nasce per tutelare la salute pubblica, vigilando sulla sicurezza e l’efficacia dei prodotti dell’industria farmaceutica.

Le figure professionali nell’ambito dei Regulatory affairs si occupano di supervisionare le procedure di autorizzazione per la commercializzazione dei prodotti delle aziende farmaceutiche. Gestiscono i rapporti con l’AIFA (Azienda Italiana del Farmaco) e con il Ministero della Salute, le attività di partnership con le aziende locali e le attività di listing (cioè l’inserimento dei nuovi farmaci nei prontuari di ASL e ospedali). 

I ruoli di questa famiglia professionale di interesse per i laureati in Farmacia/CTF sono principalmente:

  • Clinical Research Associate: si occupa del monitoraggio degli studi clinici, assicurando la compliance dei protocolli e la verifica e protezione dei dati raccolti; 
  • Health Economics Manager: si occupa delle valutazioni di farmaco-economia, ovvero definisce i razionali economici del rapporto costo-efficacia e la sostenibilità economica di nuovi farmaci;
  • Local Affairs Manager: gestisce le relazioni istituzionali a livello locale, raccogliendo informazioni sulla normativa locale, sulla rete assistenziale e dati di attività sanitaria e di spesa locale.

 

Clinica

È l'ambito che presidia le attività di sperimentazione clicnica dei farmaci.

All’interno dell’area clinica emergono due importanti figure professionali:

  • Clinical Monitor: è la figura professionale che gestisce il monitoraggio degli studi clinici per diverse aree terapeutiche in conformità con le procedure di riferimento. Il Clinical Monitor è colui che, in prima persona, accompagna la sperimentazione del farmaco dal laboratorio al paziente;
  • Medical Manager: svolge le attività legate a tre macro responsabilità: sviluppo dei prodotti (in termini di sperimentazioni cliniche); progettazione, implementazione e monitoraggio degli studi clinici a supporto dello sviluppo del prodotto; formazione scientifica legata alle aree terapeutiche e attività di trainer scientifico (si occupa degli aggiornamenti delle patologie e dei prodotti oltre a gestire il training dei neolaureati e della forza interna).
Torna su
Banner_Auto_Orientamento Banner_Perfezionamento

Ultime offerte Farma Lavoro